La gestione


“La Casa degli anziani” è una R. A. F (Residenza assistenziale flessibile), convenzionata con l’ASL di Alessandria (REP 195 del 27/04/2006 ); è autorizzata al funzionamento dalla

DELIBERAZIONE D.G. NR. 05/09/2005 DEL 02/02/2005 e perciò opera in osservanza delle leggi e dei piani nazionali e regionali. L’ente gestore  è “La Confraternita San Michele” con sede a San Candido di Murisengo, iscritta presso il Tribunale di Alessandria al N. 558.

Il Consiglio direttivo

fa parte della Confraternita S. Michele ed è presieduto dal Presidente, che è anche il Rappresentante Legale. Il Consiglio aiuta e collabora in ordine alle varie attività ed iniziative, l’andamento economico, gli affari di maggior importanza. E’ cura del Consiglio far emergere in ogni circostanza, l’aspetto “Costitutivo” voluto dal Fondatore Don Giovanni Iviglia: “scopo precipuo dell’opera sia un ambiente familiare e di casa”; da qui il nome della R.A.F. non “Casa per …” ma “degli Anziani”.

Il Direttore

  • Coordina l’equipe e l’organizzazione delle attività della Casa
  • Verifica l’ammissione e l’eventuale dimissione di ospiti
  • Vigila sul buon andamento quotidiano sull’ assistenza e le attività rivolte agli ospiti, in dialogo costante con il responsabile del Servizio Infermieristico–Assistenziale
  • Partecipa alla discussione dei “piani assistenziali individualizzati”
  • Cura gli aspetti formativi delle persone che a vario titolo partecipano in maniera continuativa alla realizzazione del progetto in collaborazione con le ASL e la Responsabile del Personale. Esamina le domande di lavoro della Casa e condivide con la SGL la formazione delle figure professionale attraverso colloqui
  • Tiene i rapporti con i famigliari degli Ospiti
  • Segue i rapporti con il Comune, la ASL e tutti gli enti e associazioni che interagiscono con gli anziani